Home » Premio Green Book

Premio Green Book

Scadenza per l’invio delle candidature: 15 febbraio 2024

Cerimonia di premiazione: Green Week, 6 aprile 2024

Il libro vincitore della I edizione

Ciconte Fabio, Chi possiede i frutti della terra (Editori Laterza)

Descrizione del Premio

Il Premio si propone di favorire le produzioni editoriali, con particolare attenzione alla qualità della scrittura, che raccontino e analizzino il mondo della green economy, sia sotto l’aspetto delle problematiche legate al clima, che più specificatamente ai temi dell’energia, del fashion, dell’alimentazione, delle tecnologie, della mobilità, delle infrastrutture e dell’abitare, dell’inquinamento, del consumo di suolo e della sostenibilità sociale.

Il Premio ha lo scopo di favorire una crescita culturale, promuovendo una moderna cultura della sostenibilità in grado di stimolare lo sviluppo del tessuto industriale italiano.

Metodo di selezione delle opere

Il bando di concorso viene diramato nel web, inviato alle case editrici e agli Istituti di ricerca pubblici e privati.

Nel percorso di valutazione e selezione delle opere in concorso saranno attivamente coinvolti imprenditori, manager e giovani laureandi, invitati a far parte della “Giuria dei Lettori”.

Il concorso esaminerà testi di narrativa, saggistica e biografie, senza soffermarsi sulla categoria di appartenenza.

Le opere candidate concorreranno per il Premio; una sola opera risulterà vincitrice tra tutte quelle partecipanti.

Il Premio sarà assegnato a opere rese pubbliche tra il 1^ gennaio 2023 e il 31 gennaio 2024 (termine ultimo per la pubblicazione ufficiale delle opere).

Il mancato rispetto della data di uscita o l’eventuale modifica dell’opera tra la data di invio della candidatura e la data di pubblicazione potrà essere motivo legittimo di esclusione dell’opera dalla selezione finale.

Organizzazione del Premio

Il Premio Libro dell’anno sull’Innovazione è curato dalla Direzione del Premio, facente capo a ItalyPost. Il programma e la cronologia degli eventi, compresa la data della cerimonia finale, sono stabiliti dalla Direzione anno per anno. La partecipazione in presenza degli autori alla Cerimonia di consegna del Premio è obbligatoria, pena esclusione dalla selezione finale del Premio.
Il Comitato dei Selezionatori, che seleziona le opere finaliste, si esprimerà entro il 7 marzo 2024 e la Giuria dei Lettori sarà chiamata a votare nel corso del Festival della Green Economy, che si tiene a Parma nell’ambito della Green Week, in programma dal 5 al 7 aprile 2024, diretto da Ermete Realacci, che sarà l’occasione per la cerimonia di premiazione.

Giuria dei Lettori

Sono aperte le candidature per entrare a far parte della Giuria dei Lettori, che sarà chiamata a partecipare alla votazione per decretare i vincitori del Premio Green Book il 6 aprile 2024 a Parma.

La Direzione del Premio nomina ogni anno una Giuria di Lettori composta da 200 membri tra imprenditori, docenti, rappresentanti delle associazioni di categoria e degli istituti di ricerca, giovani laureandi di facoltà attinenti ai temi del Premio, che soddisfino il criterio di distribuzione geografica e le quote di appartenenza a un ambito professionale e disciplinare individuati dalla Giuria Scientifica.

Candidandoti a far parte della Giuria dei Lettori, riceverai i 5 volumi finalisti del Premio Green Book in formato elettronico per valutarli, potrai prendere parte agli incontri con gli autori che presenteranno i cinque libri finalisti in occasione del Festival della Green Economy, dal 5 al 7 aprile a Parma, e a tutti i dibattiti in programma. Gli incontri di presentazione dei libri con i finalisti si terranno nel pomeriggio di venerdì 5 aprile e la mattina di sabato 6 aprile 2024.

La Giuria dei Lettori sarà chiamata a partecipare alla votazione in presenza a Parma, sabato 6 aprile 2024, per decretare il vincitore di questa seconda Edizione del Premio Green Book.

Le iscrizioni sono aperte fino al 22 marzo 2024.

Clicca qui per candidarti

I cinque libri finalisti dell’edizione 2023 del Premio Green Book

  • Ciconte Fabio, Chi possiede i frutti della terra (Editori Laterza)
  • Grandi Alberto, L’incredibile storia della neve e della sua scomparsa (Aboca)
  • Grazioli Francesca, Capitalismo carnivoro (Il saggiatore)
  • Molinari Luca, La meraviglia è di tutti (Einaudi)
  • Stampa Marco, Calace Donato, Ferro Nicoletta, La sostenibilià è un’impresa (Hoepli)

Premi

Il Premio consisterà in:

  • acquisto di n. 20 copie per ciascun titolo della cinquina finalista
  • acquisto di n. ulteriori 50 copie del libro vincitore

Organi di selezione

Comitato dei Selezionatori

  • Il Comitato dei Selezionatori costituisce la Giuria del Premio.Il Comitato è presieduto da Davide Bollati, presidente Davines Group, e composto da:
    • Matteo Ward, amministratore delegato e co-fondatore WRAD
    • Elena Comelli, giornalista Corriere della Sera
    • Sonia Sandei, vicepresidente vicario Confindustria Genova
    • Andrea Condotta, public affairs & innovation manager Gruber Logistics
    • Martha Friel, docente di Management del Turismo, Università IULM
    • Fulvia Bacchi, direttore generale UNIC Concerie Italiane
    • Edoardo Vigna, responsabile Pianeta 2021, Corriere della Sera
    • Veronica Tibiletti, docente di Economia aziendale Università di Parma
    • Silvia Bodoardo, docente Gruppo di Elettrochimica Politecnico di Torino
    • Isabella Manfredi, direttore comunicazione, relazioni esterne e CSR Feralpi
    • Luca Pagni, giornalista La Repubblica
    • Andrea Filippi, socio e resp. produzione e marketing Pasticceria Filippi

Comitato Tecnico

La Direzione del Premio nomina ogni anno, con mandato rinnovabile, un comitato tecnico composto da 5 specialisti con lo specifico compito di stabilire, nell’interpretazione del presente Regolamento, l’ammissibilità al Premio delle opere proposte. Il giudizio del Comitato Tecnico è insindacabile.

Regolamento del Premio

La partecipazione al Premio è gratuita. I testi dovranno essere redatti in lingua italiana. Candidandosi al Premio, l’autore del testo accetta il giudizio inappellabile del Comitato Tecnico, del Comitato dei Selezionatori e della Giuria dei Lettori.

La candidatura al Premio comporta, oltre all’implicita accettazione del presente regolamento, la partecipazione agli eventi organizzati dal Premio e alla cerimonia conclusiva.

Requisiti di partecipazione

Possono candidarsi al Premio Green Book 2024 tutte le opere, siano esse di saggistica o di letteratura, su supporto cartaceo o elettronico, rese pubbliche tra il 1^ gennaio 2023 e il 31 gennaio 2024, che abbiano al centro il tema della sostenibilità.

Al momento dell’invio della candidatura, gli editori o gli autori che intendono partecipare al concorso devono inviare, tramite apposito modulo (in calce al bando), la versione pdf del volume e spedire 5 copie cartacee dell’opera con consegna entro il 15 febbraio 2024 (farà fede la data di consegna presso la sede della segreteria organizzativa). Le copie delle opere devono essere inviate a titolo gratuito e non verranno restituite.

Le opere candidate saranno esaminate dal Comitato Tecnico che entro il 29 febbraio 2024 selezionerà 10 opere e le sottoporrà al Comitato dei Selezionatori per la scelta della cinquina finalista.

Gli editori o gli autori che entreranno nella shortlist delle 10 opere dovranno inviare ulteriori 20 copie dei volumi finalisti, a titolo gratuito, alla Direzione del Premio, che li consegnerà a ciascun membro del Comitato dei Selezionatori, ai Promotori del Premio o che li utilizzerà per attività di relazioni pubbliche.

La Direzione del Premio si farà carico di far pervenire i cinque volumi finalisti, in formato digitale, ai 200 componenti anonimi della Giuria dei Lettori, scelti tra imprenditori, manager, giovani laureandi e laureati individuati dalla Direzione stessa.

Modalità di selezione

Ogni componente del Comitato dei Selezionatori può segnalare entro il 10 febbraio 2024 alla Direzione del Premio da un minimo di tre a un massimo di cinque opere che ritenga meritevoli di partecipare al Premio.

Entro il 29 febbraio 2024 il Comitato Tecnico verificherà l’ammissibilità di tutte le opere candidate al Premio e compilerà la shortlist di 10 opere. Le opere verranno quindi inviate dalla Direzione del Premio al Comitato dei Selezionatori.

Al momento della votazione, ogni membro del Comitato dei Selezionatori, compreso il Presidente, dichiara in maniera palese le 5 opere, tra le 10 ammesse, che ritiene meritevoli di entrare nella rosa dei finalisti. Risulteranno finaliste le cinque opere che raccoglieranno il maggior numero di voti del Comitato dei Selezionatori. In caso di ex aequo tra due o più opere per la quinta posizione in classifica, si opererà un nuovo giro di votazioni tra i soli titoli che concorrono per il quinto posto; l’opera che avrà ottenuto il numero maggiore di preferenze, entrerà nella cinquina finalista.

La selezione della cinquina finalista avverrà entro il 7  marzo 2024.

Le opere saranno poi presentate al pubblico nei giorni precedenti la cerimonia di premiazione al Festival della Green Economy, che si tiene a Parma nell’ambito della Green Week, in programma dal 5 al 7 aprile 2024.

Spedizione delle candidature

Per inviare la candidatura, è necessario compilare il modulo disponibile a questo link entro e non oltre il 15 febbraio 2023.

Premiazione

Salvo cause di forza maggiore, i premi devono essere ritirati personalmente dai vincitori, pena esclusione d’ufficio dalla selezione finale del Premio.

Direzione Organizzativa / Contatti

Segreteria del Premio Green Book
ItalyPost – Post Editori Srl
Tel. 0490991248 – 0490991230
premi@italypost.it | www.italypost.it

Codice di condotta delle Giurie

I Giurati sono chiamati a rispettare un “Codice di Condotta” che prevede il rispetto dei principi di Obiettività e Indipendenza di giudizio.

Al fine di assicurare che tutti i candidati siano giudicati con gli stessi parametri, i giurati si impegnano a garantire un’analisi obiettiva dei testi, evitando la possibilità che l’attività di giudizio possa essere influenzata da impressioni soggettive o da condizionamenti di carattere professionale. A tale scopo, sono tenuti ad astenersi dal giudizio i membri della Giuria il cui ruolo professionale in aziende di cui siano presenti riferimenti nei materiali esaminati, configuri un conflitto di interessi con le opere in concorso.